martedì 27 gennaio 2009

Una tavola storica


Sto parlando dell'ultimo episodio del Braccino nazionale, pubblicato di recente sul blog del buon Emanuele Tenderini.
E non perchè la storia sia particolarmente bella, ma semplicemente perchè si tratta del PRIMO (unico?) FUMETTO SCENEGGIATO DAL SOTTOSCRITTO.
Beh, in realtà non è proprio proprio così.
Tempo fa proposi a Manu l'idea per un episodio -spiegando in poche frasi la scenetta che avevo in mente- e lui si rivelò ben propenso ad usarla per una storia futura. Pertanto, di mio c'è poco più che un abbozzo di sceneggiatura: l'essere accreditato tra i testi è forse più un atto di generosità che una verità, ed proprio in quel "powered by Tenderini" che sta la forza del risultato finale.
Ad ogni modo, ringrazio Manu per aver infine realizzato davvero questo episodio. E per avermi così procurato un immenso piacere anche a miglia e miglia di distanza dal Paese del nostro beniamino birettale.

Lunga vita e prosperità. Giusto per rimanere in tema.


PS per i non trekkiani: il computer che materializza i programmi richiesti dai membri della flotta stellare è il "ponte ologrammi", nel quale chiunque può concedersi un pò di ricreazione come meglio crede e godersi fantasie recondite, da quelle più baudeleriane a quelle più semplici e rilassanti dell'universo.
Regola che ovviamente non vale per BdC...

4 commenti:

teleaut ha detto...

Simpatico il fumetto ;)
Complimenti ad entrambi

flo ha detto...

Benchè apprezzi la sceneggiatura sono sensibile, quell'omino mi fa un po' impressione, ehm.. :P

tuiti ha detto...

finale ratmaniano!!! ;)

Giangidoe ha detto...

@ flo:
Parli di Braccio? Ma quello fa impressione a tutti. E' per questo che tutti lo odiano gratuitamente!

@ tuiti:
Eh, Ratman ha fatto scuola...