venerdì 12 dicembre 2008

L'uomo centoventenario


Ultimamente sono rimasto particolarmente allibito dalla lettura di un ottimo articolo di Alexander Stille, pubblicato sul penultimo numero di Internazionale.
In esso, l'autore si concentra sul ruolo della sessualità nella figura politica e mediatica di Berlusconi.
Interessantissima la carrellata di aneddoti e riflessioni riportata: oltre ad episodi di esternazioni più e meno spudorate da parte del Cavaliere verso dolci pulzelle o di favori da lui chiesti e/o ricevuti, c'è anche una giustissima denuncia del sessismo dilagante sul ruolo delle donne in politica, strumentalizzate come mero ornamento e selezionate in base a meriti soubrettistici e di "compiacenza" piuttosto che per meriti di reale competenza. E con questa critica si sbugiarda e ridicolizza il tanto osannato impegno dell'attuale governo per l'occupazione femminile, in politica e non (della serie: se è questa l'idea che hanno delle donne al "lavoro"...).

Tuttavia, come al solito, l'attenzione mi è stata catalizzata soprattutto da un contributo minore. Si tratta di un pezzo di intervista a tale Umberto Scapagnini, medico personale di Berlusconi. La sua opinione "strettamente medica" del suo paziente è del tutto sbalorditiva:
"Berlusconi è il più straordinario soggetto psicofisico che abbia mai esaminato. E non lo dico per piaggeria. Sono uno scienziato di fama internazionale, non ho bisogno di adulare nessuno”.
E continuando a leggere, scopro che questo dottore avrebbe studiato le abitudini alimentari degli abitanti di Okinawa per scoprire i segreti della loro longevità, contribuendo a sviluppare un metodo per calcolare quella che LUI chiama la vera età biologica di una persona (che pare possa essere molto diversa da quella reale).
Così, ecco che baldanzosamente arriva a dichiarare:
Berlusconi è 15 anni più giovane della sua età anagraica. Il suo sistema immunitario e la sua capacità di resistenza sono fuori dal comune. Ha una personalità magnetica e una straordinaria capacità di comunicazione. Tra tutti i pazienti che ho esaminato è forse quello che ha la possibilità di vivere più a lungo. Se lo vede in costume da bagno, ha il tono e la muscolatura di un uomo molto, molto più giovane”.
Ma qui viene la parte interessante dell'articolo:
"Scapagnini spera di tenere in vita il presidente del consiglio fino a 120 anni, un’età che ritiene perfettamente raggiungibile da un essere umano".

E a questo punto, non ho neanche la forza di concludere il post con una battuta di spirito. Perchè credo che già stiate ridendo...

16 commenti:

Franca ha detto...

"Sono uno scienziato di fama internazionale, non ho bisogno di adulare nessuno"

A parte me stesso...

Giangidoe ha detto...

Credo che il culto spropositato di sè sia una prerogativa necessaria (e talvolta sufficiente) per gravitare nell'entourage berlusconiana.
Mentre pacatezza, autocritica e qualunque forma di buon senso sono considerate come pecche insormontabili e punibili.
O almeno, quando non le si pretende solo dalla sinistra...

flo ha detto...

Questo post è esilarante, comunque vorrei sapere che sostanze usa questo medico, allucinogeni? :D

Chit ha detto...

C'è poco da ridere invece... :-(

Giangidoe ha detto...

In effetti viene da ridere per come questa coalizione sia così omogeneamente composta da mitomani di ogni genere, e con opinabili cognizioni di causa.
Poi ci si accorge che milioni di persone pendono da labbra di tal guisa (e non mi riferisco solo a questo singolare dottore), e allora comincia a montare la pelle d'oca...

tuiti ha detto...

prima osservazione: i toni sembrano quelli di smithers quando parla del signor burns..
seconda osservazione: e io che credevo che l'internazionale avesse di bello solo l'oroscopo!

Giorgio Salati ha detto...

io non sto ridendo. sto rabbrividendo. Quando lui avrà 120 anni, io ne avrò 78.

SETTANTOTTO, CAPITO?!

Giangidoe ha detto...

@ tuiti:
Con tutti i sottintesi erotici? Sono d'accordissimo!

@ Giorgio Salati:
Io non so quanti ne avrò, ma di sicuro lui sarà diventato un essere cibernetico con radi innesti cutanei e armi di ogni tipo in dotazione.
Insomma, una specie di Robocop. Altezza Gabibbo, ovviamente...

ArabaFenice ha detto...

L'opinione di Scampagnini si presta a facili battute. Insomma, posso tranquillamente accettare che B arrivi a 120 anni purché si cauteli facendo vita ritirata ad Arcore.
Non mi sorprende comunque il fatto che gli attribuisca grande personalità e grande resistenza psico-fisica. E' vero che c'è pure la mano del chirurgo ma Berlusconi dimostra, nel bene e nel male, di avere un aspetto e un'energia non comuni agli uomini della sua età. Questo tuttavia è un dono di natura (pure a me non danno più di 22-23 anni e ne ho dieci in più) che si accetta e per il quale si ringrazia. Insomma se Berlusconi dimostra dieci anni di meno non è certo merito suo ed è comunque un fatto privato che non c'entra nulla con la politica.

Quanto all'uomo centovetrine, è chiaro che ognuno ha una sua vita privata e anche sessuale. Mi secca però che questo invada l'immagine pubblica del premier che certe battute dovrebbe limitarle solo se si trovasse a fare quattro chiacchiere con gli amici davanti ad un boccale di birra. Dalle sue parole e dai suoi atteggiamenti viene fuori spesso anche una certa inclinazione al maschilismo.

Giangidoe ha detto...

Direi che "viene fuori spesso anche una certa inclinazione al maschilismo" è un elegantissimo e pacato eufemismo ;)
Comunque avrei condiviso pienamente la tua riflessione sull'energia di Berlusconi fino a qualche anno fa; ma da quando è tornato a farsi vedere in tv di recente (soprattutto dopo quel "malore" in diretta) io non l'ho più visto sciolto e solare come prima. Anche la voce è un pò cambiata e, con i continui ritocchi ed innesti che si è fatto, è sempre più simile alla maschera che vorrebbe essere.
Ma questo, certamente, non ha quasi nulla a che fare con la vita politica. Se non per quello che può rivelare della megalomania e della tendenza all'immortalità che ha un capo di governo carismatico.

alex crippa ha detto...

120 anni va benissimo.
basta che trascorra gli ultimi 30 in carrozzella col catetere e le meningi in pappa (cioè, più di adesso intendo).

Giangidoe ha detto...

Che cattiveria!
Però che si ritiri a vita privata, gestendo sporadicamente le aziende di famiglia e togliendosi definitivamente dalla politica, credo sia un augurio più che condiviso...

alex crippa ha detto...

ehi sorry!
sono stato troppo offensivo, non avevo letto la nota ai commenti! :)

dai, rimaniamo su un più pacato ma concreto "che non arrivi a 120 anni come presidente della repubblica".

Giangidoe ha detto...

Tranquillo, con le offese a Berlusconi sono abbastanza elastico. ;)

Anonimo ha detto...

passo...al prossimo post!
micky

Giangidoe ha detto...

Dai, non ti puoi lamentare!
Lo spazio che dedico a Berlusconi è del tutto trascurabile, in questo blog...