venerdì 28 agosto 2009

Por quererte (Per amarti)

E visto che siamo in tema di citazioni musicali, ecco qui la gradevolissima canzone (tra l'altro abbastanza recente) che sta dominando la mia estate ispanica.
Non che il suo testo mi giovi particolarmente in questo frangente, ma forse è anche per questo che si è insinuata nella mia mente come un microchip alieno.
Se mi gira mi procuro proprio l'album. In un modo o nell'altro.
E poi solo il nome di questo gruppo meriterebbe davvero un post a parte...




Por creer,
por confiarme,
por seguirte voy sin dirección.
Sé que nuestro camino hoy,
se parte en dos.
Por el amor
que no compartes,
por el dolor al que no guardo rencor.
Ahora sé que llego tarde,
a tu corazón.
Siento que nunca te he conocido
lo extraño es que vuelvo a caer.
Me duele estár sola, me duele contigo
y perderte es perderme después.
Por tenerte
por querer quererte
Dejé de lado todo lo que sentía
Yo no sabía que tu amor escondía la soledad
Y aunque grites morena mía
Desde esta orilla no escucho tu voz
No sé quien eres,
no sé quién soy,
no sé quién soy.
Por callar, por no dañarte,
intenté enseñarte de mi lo peor.
¿Porqué me dices esas cosas que me duelen?
¿Porqué maldices al amor?
Tal es lo que sueles decir,
que todo te lo quiero contar,
nada desespera después,
solo soledad.
Siento que nunca te he conocido,
lo extraño es que vuelvo a caer.
Me duele estar sola, me duele contigo
y perderte es perderme después
Por tenerte por querer quererte
Dejé de lado todo lo que sentía
Yo no sabía que tu amor escondía, la soledad
Y aunque grites morena mía
Desde esta orilla no escucho tu voz
No se quién eres
no sé quién soy
no sé quién soy
no sé quién soy

---
---
---

Per crederti,
per aver fiducia
per seguirti vado senza direzione
so che il nostro cammino oggi
si divide in due.
Per l'amore
che non condividi
per il dolore per cui non serbo rancore
adesso so che arrivo tardi
al tuo cuore.
Sento che non ti ho mai conosciuto
la cosa strana è che ci ricado
mi fa male stare da sola, mi fa male stare con te
e perdere te è perdere me dopo.
Per averti
per volerti amare
ho messo da parte tutto ciò che sentivo
non sapevo che il tuo amore nascondesse la solitudine
e anche se gridi morena mia
Da questa riva non ascolto la tua voce
non so chi sei
non so chi sono
non so chi sono.
Per stare zitta, per non farti male,
ho cercato di mostrarti il peggio di me.
Perché mi dici queste cose che mi fanno male?
Perché maledici l'amore?
E' questo quello che dici sempre,
che ti voglio raccontare tutto,
nessuna esasperazione dopo,
solo solitudine.
Sento che non ti ho mai conosciuto
la cosa strana è che ci ricado
mi fa male stare da sola, mi fa male stare con te
e perdere te è perdere me dopo.
Per averti
per volerti amare
ho messo da parte tutto ciò che sentivo
non sapevo che il tuo amore nascondesse la solitudine
e anche se gridi morena mia
Da questa riva non ascolto la tua voce
non so chi sei
non so chi sono
non so chi sono
non so chi sono.

(Anche qui, spero di aver reso perlomeno il senso generale nella mia traduzione estemporanea. Però "morena mia" non ho avuto proprio il coraggio di tradurlo. Suona troppo bene così. E poi potrebbe anche essere una citazione musicale importante, quindi meglio non rischiare...)

1 commento:

elisabetta saladino ha detto...

Bellissima canzone..
ne hai altre?