venerdì 3 ottobre 2008

Il colonnello Mustard e l'agente Putin



Uno spettacolo teatrale -poco pubblicizzato invero- in scena in questi giorni qui a Roma, e che probabilmente andrò a vedere questo weekend, è CLUEDOS di Raffaele Castria.
Come suggerisce il nome, si tratta di una rappresentazione che ricalca il gioco investigativo Cluedo. Meglio: si tratta di un giallo interattivo, ovvero uno spettacolo in cui è prevista la partecipazione dello spettatore durante l'investigazione teatrale.
"Le modalità classiche di interazione sono molteplici, dall'andamento a forbice, cioè col pubblico stesso che sceglie la direzione verso cui dirigere la vicenda ad un meccanismo che investe lo spettatore stesso nel ruolo dell'investigatore".
Pare che nei paesi anglosassoni questo tipo di intrattenimento sia in voga da anni, mentre qui in Italia -perlomeno io- ne ho solo sentito parlare vagamente.
Ma a quanto sembra, anche in Russia si usa. C'è un programma televisivo che si basa su questo principio. Sebbene, stando a quello che ho letto di recente su Internazionale, quando uno degli spettatori coinvolti ha scelto per nome dell'omicida virtuale 'Putin', il produttore del programma in persona ha interrotto lo svolgimento del gioco pretendendo che tale scelta fosse cambiata.
Alla fine, poi, si è solo optato per un più blando 'Vladimir'.
Un classico esempio di autocensura un diretta, come lo definisce il giornalista di questa curiosità, Pascal Petit.
Sono abbastanza convinto che se fosse successo da noi (ovviamente con i dovuti distinguo nominali), non ci sarebbe stata alcuna interruzione in diretta. Tutto sarebbe filato liscio, serenamente, e il gioco -perchè di quello si tratta- si sarebbe sviluppato e poi concluso in modo più ironico. E magari, per l'occasione, con qualche punta di lieve e salutare satira.
Poi, il giorno dopo, con tutta calma, si sarebbe sparsa la notizia che il programma in questione è stato cancellato per il suo uso CRIMINOSO.
In quel caso, chi potrebbe contestare la retorica dell'aggettivo?

11 commenti:

isline ha detto...

A volte rimango estremamente sorpresa dai tuoi voli pindarici davvero geniali!
Un largo sorriso mi ha illuminato la mattinata!
Grazie!!!

Giangidoe ha detto...

Grazie a te, mia preziosa matrioska ;)

Anonimo ha detto...

Scusate il disturbo.....
micky

Giangidoe ha detto...

Ma no, era solo una convenzionale espressione amichevole!
E tu sei il mio prezioso Pugacioff (il luposki della steppaski di tiramolliana memoria)...

flo ha detto...

Ehehe, certo non avremmo potuto contestare l'aggettivo "criminoso" e immagino che l'ipotetico scenario da noi si sarebbe svolto esattamente secondo il tuo copione ;)

Franca ha detto...

Io credo che la tua ipotesi sia giusta, ma dei due metodi siamo sicuri che il primo sia peggiore?

chit ha detto...

Gran post!?!

Complimenti!! ;-)

Giangidoe ha detto...

@ flo:
Temo proprio di si, ahimè!

@ franca:
No, decisamente no...

@ chit:
Ullalà! Grazie mille, chit ;)

Pino Amoruso ha detto...

Ciao, passo per un saluto e per invitarti a leggere l'ultimo mio post ed a diffondere l'iniziativa. Ora più che mai bisogna fare "rete"...

A presto ;)

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

in effetti sarebbe andata proprio così...

Giangidoe ha detto...

@ pino amoruso:
Farò un salto appena possibile.
Grazie per la visita!

@l rockpoeta:
Però un'interruzione in diretta sarebbe stata "blobbabile" a vita!