venerdì 14 novembre 2008

Collateral contro Vita da cani


No, non si tratta di un improbabile duello fra due film (belli) di generi, registi ed anni differenti. Si tratta di una perplessità che si sta abbarbicando nella mia mente di vecchio lettore di Filmtv.
Fra le penne che hanno abbandonato la rivista nella nuova gestione di Aldo Fittante, il mio rimpianto maggiore è stato Gualtiero De Marinis, che curava uno spazio citazionista, arguto ed anche un pò metafisico di riflessioni sulla tv. Il titolo era appunto "Vita da cani" perchè giocava sulla presenza del (suo?) cane Lapis.
Quello spazio dedicato al divertissement intellettuale sui fenomeni televisivi, in questa nuova gestione, è occupato da Tommaso Labranca -la cui rubrica si chiama per l'appunto "Collateral"-. Tecnicamente, gli aggettivi prima usati per le dissertazioni e gli spunti di De Marinis potrebbero tranquillamente risultare confacenti agli articoli di Labranca: lo spirito divertito e colto delle intenzioni è lo stesso.
Però c'è qualcosa che non mi convince...
Ha parlato di tutto, in queste settimane: di "pappagalli della tecnologia" (quelli che gridano morte alla tv e gloria e vita al web); dei culti (scherzosamente provocatori) di Simona Ventura e dell'Isola dei Famosi; dell'empatia per la gravidanza televisiva della Clerici; del postmodernismo lucidato degli stereotipi napoletani in Gomorra; delle difficoltà nel pubblicizzare la carta igienica ed i profumi; della paura del satellite; etc. etc.
Il taglio, ripeto, non è mai banale; ci sono sempre una componente satirica ed una critica di costume apprezzabili. Eppure non sono sempre sicuro di riuscire a condividere la tesi di fondo che fa da filo conduttore ai suoi contributi. E non sempre, per quanto decisamente ben scritte, le parti più esilaranti suscitano in me risate d'intesa.
Lo so, è decisamente una riflessione personale, secondaria e sterile. Ma chissà se qualcuno, da in qualche angolo remoto della blogosfera, ha provato questa mia stessa sensazione...

7 commenti:

ArabaFenice ha detto...

Ciao,
questa volta, non essendo una lettrice di FilmTV, mi cogli impreparata.
Perciò mi limito ad un saluto!

alex crippa ha detto...

cacchio, sai che non la leggo quella rubrica? non mi attira...
(mi sa che così ho risposto al tuo quesito)

Giangidoe ha detto...

@ araba:
Va benissimo lo stesso.
Buon weekend! ;)

@ alex:
Si, direi di si...
Ma Vita da cani qualche volta l'hai letta? Ti ricordi se ti era piaciuta?
A me un sacco!

Franca ha detto...

La Clerici è incinta? ...

Giangidoe ha detto...

Non saprei. Pare lo sia stata.

alex crippa ha detto...

sì mi piaceva, come anche il Cassonetto di Fofi.
se ti dico che mi manca tanto anche la rubrica sui videogames?...

Giangidoe ha detto...

Beh, ti posso capire, anche se in effetti non ne ero un grande fruitore.
D'altronde, con la rubrica quasi fissa sulle segnalazioni fumettose e i lunghi dossier dedicati alle serie, hanno compensato ampiamente alcune perdite eccellenti.