giovedì 27 novembre 2008

La solitudine del numero primo


Era stata data quasi per scontata, quella solitudine. Un pò per indole personale, un pò perchè il punteggio di partenza non era così ambizioso, un pò per quell'altro, un pò per quell'altro ancora.
Credevo che se ne sarebbe stato lì, sulla carta, e non avrebbe partecipato alla festa moltiplicatoria con i suoi colleghi 2 e 5.
E invece, a sorpresa, si è presentato con una bottiglia di vino in mano ed ha sterzato le sorti della serata (anche se dovrei dire del pomeriggio).
Cos'altro posso dire?
Per qualcuno, questa ritrosia sarebbe stata più una forma scaramantica che altro.
Per me, si trattava di una vaga certezza stoica.

Ma forse, ai fini dell'effetto finale, è meglio così.
No?

19 commenti:

isline ha detto...

Direi che criptico è dir poco!!!
...ma io so bene come è andata a finire!
:)

flo ha detto...

Non riesco a visualizzare l'immagine. Insomma, con quanto ti sei laureato, sù a noi puoi dirlo :P
E soprattutto, quando inizia la festa?

Franca ha detto...

In tutta sincerità dal post non ho capito niente.
Nella foto l'ultimo numero che manca può essere solo lo zero...
Comunque sia, in ogni caso, complimenti!

Stefania ha detto...

:O

.. ti sto telefonando!!!!

Stefania ha detto...

dopo un algoritmo messo a punto dalla NASA ..

..

innanzitutto COMPLIMENTI! E buon inizio ..
poi
'.. lo stupore è il sale della Terra
(Escher)'
ed infine W lo stoico!!! :D

p.s. adesso ti chiamo!

Stefania ha detto...

chiamato!! :D

Benvenuto nella VITA REALE!

Giangidoe ha detto...

Innanzitutto, grazie a tutti per gli auguri.
Ho scritto questo post di getto, e cogliendo una suggestione immediata che riecheggia il titolo del romanzo vincitore dell'ultimo premio Strega.
Però a rileggerlo ora, non mi è sembrato così criptico: oltre alla foto (che chiarisce inequivocabilmente la natura del "numero primo" in causa), il ruolo chiave della "festa moltiplicatoria con i suoi colleghi 2 e 5" speravo fosse chiarificatore sull'esito finale...
Ad ogni modo, perdonatemi: è il mio primo post-post-laurea, e volevo spararmi un pò di pose (ingiustificate)
;)

andosan ha detto...

Complimenti!!!
Stupendo il tuo ultimo commento (per la serie "io mi capisco perfettamente") che ha chiarito un post un po' lostiano per il mistero numerologico di cui è impregnato ;)
Adesso che il tuo è un blog laureato prometto che ti seguirò più assiduamente di quanto la mia incostanza mi abbia fin qui consentito.

ARROSTICINIA ha detto...

.... Masiola per tutti!

Giangidoe ha detto...

@ andosan:
Sai bene quanto io apprezzi i tuoi commenti. E non può che lusingarmi il tuo ritorno dalla latitanza proprio in questa occasione!

@ ARROSTICINIA (sigh!):
:D :D
E' un "idezenza"...

Anonimo ha detto...

se quella è la tua mano mi dici da chi vai a farti fare la manicure (e non mi correggere eventuali orrori di spelling che tanto non li imparerò mai!) ^^ masioleggiando mi congedo!

Giangidoe ha detto...

Mmmm, nonostante il chiaro divieto di commenti anonimi, per questa volta farò un'eccezione...
A patto che ti riveli a breve, però!

tuiti ha detto...

dunque.
cerco ricapitolare.
ma proprio non ci arrivo.
il voto lo posso intuire.
ma il meccanismo di rimandi numerici tramite il quale lo suggerisci mi smaterializza l'autostima intellettuale..
dammi una chiave.
anche inglese può andar bene.

Giangidoe ha detto...

Niente, era solo uno sfizio onanista decisamente personale e dal sapore vagamente metaforico, ma a giudicare dai commenti generali ho fallito in pieno...

Diciamo che, dando per scontata l'attesa del risultato di laurea (dati i post precedenti) e rivelando il mio timore iniziale a non ritrovare quel numero primo (rivelato come l'11 dalla foto) per poi ricredermi dopo, ho rivelato così che si è inaspettatamente verificata quella festa moltiplicatoria fra numeri primi: 2x5x11.
E quindi il risultato finale ottimo, che mi ero già figurato di non ricevere per poi rimanere positivamente stupito del contrario.

Ma come ho detto, questo post è stato più lo sfogo di un momento folle che un'informazione diretta.
Del resto, continuo ad essere una persona molto timida e poco propensa alle rivelazioni dirette.

Anonimo ha detto...

il commento non era anonimo se l'ho concluso... Masioleggiando! gianlù non ricordo la pwd del mio account e mi si blocca eheheh cmq chi sono io che nomino la Masiola come una malattia? ps... Arrosticinia è il mio Paese e il blog che presto rinnoverò con darren ma devo riprendere l'accesso eheh ;) cmq Cristina!!!!! (masioleggiando!)

Giangidoe ha detto...

Guarda, non avevo molti dubbi...
Comunque, come cavolo hai fatto a dimenticare un password usata poche ore fa??
Sei incorregibile!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Complimenti! Ti sei lauerato alla grande!!!!!

ArabaFenice ha detto...

anche io non avevo capito niente del post. pensavo a qualche storiella, tipo le battute tra gli ingegneri, sulle feste tra funzioni, dove l'esponenziale se ne sta in disparte e quando gli chiedono perché non si integri risponde "fa lo stesso!".

ecco, non riuscivo a capire quale fosse la battuta.
ora invece mi associo agli auguri.:-)

Giangidoe ha detto...

Grazie, cara.
Questo post si è rivelato il mio più grande fallimento.
Del resto, se capita ai migliori, figurati se non deve capitare anche a me!