giovedì 19 giugno 2008

FORU-Fiction (o della critica del giudizio)



Allora, il quadro è più o meno questo.
Madre giovanile fuori tempo con figlia ribelle –a quanto pare piercingatasi pure di nascosto- davanti al mitico Santi Licheri. La gggiovane è stata letteralmente segregata in casa dalla madre, che l’ha costretta a studiare seriamente dopo aver avuto 2 e 3 in matematica e italiano.
Durante l’interminabile show di Amici di Rita Dalla Chiesa fioccano una marea di sociologi filo-mammisti i quali per lo più si vantano che da piccoli loro venivano puniti e/o picchiati (o seguiti di nascosto quando uscivano) dalla loro mamma e che per questo si sentivano anche di ringraziarla anzichennò.
E tutto ciò mentre Fabrizio Bracconeri incalza che i tempi sono cambiati, che lui da giovane giocava per strada mentre ora i figli per strada non ce li fa giocare, che prima la maestra poteva picchiarti e ora invece manco il genitore può darti uno schiaffo perché c’è il telefono azzurro (“perché prima il telefono azzurro non c’era!!”)
Ma la rivelazione viene con la sentenza del giudice. Oddio, sentenza è una parola grossa. La conclusione –solo suggerita- è che la mamma non può segregare la figlia, perché ci sono dei doveri ma anche dei diritti. Ma la parte interessante è tutto il resto.
Con un tono sempre più affaticato e balbuziente il giudice esordisce (parafrasando ma neanche troppo) in questo modo, indicando e rimirando con perenne rabbia la giovine:
“[bla bla, la mamma ha punito segregandola in casa]la figlia, che ha riportato GRAVI INSUFFICIENZE nelle materie che FORMANO L’INDIVIDUO. E poiché LA MATEMATICA e L’ITALIANO sono le materie che FORMANO la PERSONALITA’ e il CARATTERE dell’INDIVIDUO (più della storia, più della filosofia), avere delle INSUFFICIENZE in quelle materie SIGNIFICA- ESSERE- ASINI!!!” (maiuscole per tono più alto).
Ora, quello che mi chiedo è:
-lasciamo stare che la conduttrice/moderatrice esprima e fomenti giudizi ed accuse invece di mantenersi imparziale;
-lasciamo stare l'irruenza e il moralismo generazionale del novantenne Santi LicheNi, che ormai non ha peli sulla lingua (e credo ormai da nessun’altra parte);
-lasciamo stare se il pubblico e/o le parti in causa siano attori/figuranti pagati oppure no: uno guarda Forum per i singoli contenziosi e per le loro soluzioni giuridiche, non per il relativo teatrino (...).
La vera domanda è: 'a Fabbrì, proprio tu parli? Che ne I ragazzi della terza C non è che fossi proprio un esempio di tradizione e virtù...
Beh, forse di tradizione si.

8 commenti:

isline ha detto...

Forum è fatto da vecchi per i vecchi!
E' chiaro che gli standard delle sentenze siano questi!

giustina ha detto...

per fabrizio: credo che a furia di ingrassare e dimagrire, ingrassare e dimagrire... uno un po' ci resti sotto.

per rita dalla chiesa: ma secondo te, una che preferisce gli animali alle persone è normalenormale?

i miei forum lo guardano sempre e quando sono da loro lo sbircio anch'io. adoro il pubblico da arena e la storia dei sassi nella bilancia. aspetto con ansia - e so che prima o poi scatterà - il momento della lapidazione di un teste.

Franca ha detto...

Tralasciando il fatto che la trasmissione è finta, ma come si fa a dire che la matematica forma più della filosofia?
S la scuola insegnasse a ragionare (cioè a fare filosofia) in pratica avrebbe già formato un individuo...

Giangidoe ha detto...

@ isline:
No, dai... Io non avevo mai sentito il giudice dare dell'asino a qualcuno... Poi con quel tono perentorio e paternalista e con quella rabbia da opinionista calcistico...
E poi, concettualmente, Forum dovrebbe suscitare la curiosità di chi si intende -o si interessa- di diritto, non un branco di gibsoniani invecchiati!

@ giustina:
Manco quelle, c'erano l'ultima volta! Ormai la sindrome del televoto ha prevalso: alle bilance fisiche piene di pietre è subentrata una schermata con due bilance virtuali + foto delle parti in causa, corredate delle percentuali di voto "decise" (???) dagli spettatori (????)

Giangidoe ha detto...

@ franca
Ad onore del vero, il giudice ha detto "più della geografia" ed un altro esempio che ora non ricordo (ma non credo fosse la filosofia). Quella parentesi era più mia, in realtà.
Ad ogni modo, il solo ammettere che l'italiano e la matematica sono le materie che più di ogni altro "formano l'individuo" e "quello che diventerà in futuro" (parole sue), in un contesto in cui un parere personale non è richiesto -tantomeno da un giudice, anche se per finta- mi pare un pò arrogante e riduttivo. Insomma, anche se di spettacolo si tratta, il messaggio che arriva a chi guarda Forum e ama la cultura giuridica (o pensa di dedicarvisi in futuro) è che il giudice è un "bacchettone reazionario che sputa sentenze", letteralmente.
Io personalmente me la cavavo sia in italiano che in matematica, ai suoi tempi, ma più della singola materia quello che mi è rimasto e che mi ha "formato" è stato indubbiamente merito di pochi singoli professori.

giustina ha detto...

che mondo marcio.

alfa ha detto...

Il giudice ha espresso opinioni ("significa essere asini") che poteva pure evitare. Poi, diamine, un'insufficienza può capitare a chiunque, no? Mah.
Non mi stupisce, comunque, Fabrizio Bracconeri... quelle poche volte che ho visto Forum facendo zapping in tv mentre aiutavo mamma in cucina, l'ho conosciuto come un uomo bigotto, legato a "valori" estremamente antiquati... bleah.

Giangidoe ha detto...

@ giustina
Che Fabri Fibra, oserei dire!

@ alfa
Per carità, le insufficienze sono sempre cose brutte. E averle in italiano e in matematica sarà pure grave. E magari se mia madre o mio padre mi dicono che sono asino fanno più che bene.
Ma sentirselo dire da Santi Licheri proprio no!